Impara a Scommettere

Handicap

Noto ai più esperti e meno ai novellini, la giocata HANDICAP (h) nelle scommesse sportive sta divenendo sempre più popolare. In questa nuova puntata della nostra serie “Impara a Scommettere” analizzeremo questa giocata, principalmente applicata al calcio.

Dal sito di Eurobet si può leggere:
Il ricorso alle scommesse 1X2 con handicap è pensato per cercare di annullare lo svantaggio di una delle due squadre assegnando per l’appunto alla squadra favorita un handicap. Facciamo subito un esempio: se si giocasse Juventus-Brescia, la scelta più logica ma anche meno remunerativa poiché abbastanza scontata e dunque offerta con una quota molto bassa, sarebbe la vittoria dei bianconeri. Ed è qui che interviene l’handicap: se infatti andremo a cercare le quote vittoria Juventus con handicap (indicata con il segno 1H), infatti, ecco che la nostra quota sarà con certezza più alta rispetto al classico 1. Se l’handicap è di un solo gol (come abbiamo detto prima viene indicato tra parentesi), sarà come se la Juventus inizi la partita da una posizione di svantaggio di un gol. Dunque se la partita terminasse con il risultato di 1 a 0, considerando lo svantaggio virtuale dell’handicap è come se fosse finita 0-0. Va da sé che per vincere la nostra scommessa, la squadra di casa (in questo caso la Juve) dovrebbe vincere con almeno 2 gol di scarto.”

L’handicap, quindi, è una sorta di vantaggio/svantaggio attribuito ad una delle due squadre prima dell’inizio della partita.

Ovviamente esistono diversi “margini” di handicap: -1, +1, -2, +2, ecc.

Il “margine di scarto” è spesso indicato tra parentesi: se è preceduto dal segno “meno” dovremo ipoteticamente togliere alla squadra in casa il numero di gol tra parentesi dal risultato finale, per ottenere il risultato “con handicap” (se tra parentesi c’è il segno “più” o non c’è il segno “meno”, il numero tra parentesi andrà sottratto al numero di gol segnati dalla squadra ospite).

ESEMPIO:

Se ad esempio una squadra in casa ha un handicap di (-1):v

vince con handicap se segna più di 1 gol in più degli ospiti (2-0, 3-0, 3-1, 4-0, 4-1, 4-2 ecc);

pareggia con handicap se segna 1 solo gol in più degli ospiti (1-0, 2-1, 3-2, 4-3 ecc);

perde con handicap se segna di meno o lo stesso numero di gol della squadra ospite (ed infatti ha la stessa quota della doppia chance “X2”).

CONSIGLI:

Quando immagini la vittoria di una squadra, in una partita però difficile ed equilibrata, l’X HANDICAP (-1) è spesso la scelta azzeccata;

 

Quando invece il divario tra le due squadre è troppo evidente, si può azzardare uno “scarto” maggiore (-2, -3 ecc.)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *